Come Finanziare Un Film

film
| 9 min read Promozione della campagna

Trovare una buona idea creativa per un progetto è : hai solo bisogno di talento, lavoro e un po’ di fortuna. Finanziare un film o uno spettacolo teatrale è un altro paio di maniche, serve uno sforzo molto più grande. Devi innanzitutto conoscere tutti i passaggi del processo, non solo quelli fondamentali, ma anche i più marginali, in modo da raggiungere la massima qualità possibile. Sia che tu voglia sapere come finanziare un film, o un album musicale o qualsiasi altro progetto creativo, devi avere una base finanziaria che garantisca l’intero sviluppo dell’opera. Puoi supportare la tua idea cercando sussidi, prestiti o produttori interessati. Oltre a ciò pensa anche alla raccolta fondi attraverso il crowdfunding, davvero utile per questo tipo di progetti.

Crea ora la tua campagna

Cosa devi sapere per fare un film?

Conoscere tutti i dettagli della realizzazione di un film è un po’ più complesso di quanto possiamo spiegare in un articolo. Proviamo a riassumere i passaggi chiave.

Pensa una bella storia

L’idea creativa del film sarà la base su cui si reggerà l’intero progetto. Devi pensare a un bel plot e a un modo intelligente e accattivante di raccontarlo. Le storie hanno il potere di raggiungere le persone, quindi lavora sodo nella prima fase di organizzazione della trama e sulla narrazione. In GoFundMe ti spieghiamo perché è così importante raccontare bene una storia.

Procurati una telecamera

Al giorno d’oggi, anche solo con lo smartphone è possibile girare persino buone campagne pubblicitarie. La tecnologia ha migliorato le fotocamere dei cellulari a livelli che non avremmo mai sognato. La qualità delle immagini è importante, ma l’elemento fondamentale resta l’idea. In ogni caso, se hai bisogno di un’alta risoluzione delle immagini, assicurati di avere una buona telecamera. 

Comincia a preparare tutto

Una volta che hai chiara in mente l’idea, sei già a buon punto. Tutti i processi creativi seguono lo stesso iter per essere realizzati. Non importa se il tuo obiettivo è fare un film o un disco musicale. Né se si tratta di un documentario, un cortometraggio o un film. Le fasi da seguire saranno esattamente le stesse: pre-produzione, produzione e post-produzione. Vediamo cosa devi sapere a grandi linee su questi tre momenti.

Fase di pre-produzione

Se hai il soggetto del film e una fotocamera è il momento di partire con la prima fase: la pre-produzione. Si tratta del momento in cui porrai le basi e capirai come fare un film. Ti renderai conto di quanto sia importante pianificare tutto in modo che non ci siano sorprese in grado di penalizzare il progetto nelle fasi successive. Inizia quindi a fare un elenco di tutto ciò di cui avrai bisogno per ripartire in modo chiaro le spese.

Innanzitutto pensa ai luoghi in cui vuoi girare le scene; rifletti su tutti gli elementi che ti serviranno: oggetti, mezzi di trasporto, vestiti ecc. Fai una descrizione completa e ben dettagliata. Crea poi il trattamento, ovvero il passaggio intermedio tra il soggetto e la sceneggiatura. Chiediti inoltre che tipo di video vuoi produrre: per la televisione? Per il cinema? Per il web? 

Fase di produzione

È il momento di passare all’azione. Servono ora tutti i materiali e le attrezzature, di cui di solito si occupa il personale della produzione. Ma, per un piccolo progetto, puoi affidare questo ruolo a tutti gli amici che potrebbero essere interessati. Beh, perché magari vogliono essere coinvolti in un’opera creativa, o semplicemente perché vogliono aiutarti.

Nel dettaglio dovrai pensare alla fotografia, all’audio (che viene registrato contemporaneamente alle immagini), al trucco e ai costumi degli attori. Poi arriva il momento del primo ciak, che dovrebbe seguire le linee guida dello storyboard. Di solito viene preparato disegnando le varie inquadrature del film. Mentre giri, però, puoi anche decidere di stravolgere i piani e cambiare in corsa le scene.

Fase di post-produzione

È la parte conclusiva, quella in cui raccogli tutto il girato e inizi a vedere il risultato finale. In questa fase dovrai montare il film e quindi fare l’editing video di ogni scena. Innanzitutto, il regista (se sei tu, dovrai farlo da solo) selezionerà i ciak buoni e scarterà gli altri . Una volta che hai il premontato potrai aggiungere altri elementi come foto, musica, suoni, sottotitoli, ecc.. In questo frangente potresti avere bisogno dell’aiuto di doppiatori per registrare i dialoghi e la voce fuori campo (se presente) dei personaggi. Una volta che hai tutto pronto, puoi perfezionare il progetto in modo che il risultato sia il più possibile vicino a come l’hai immaginato nella tua mente.

Vediamo come ottenere soldi per fare il tuo film

Già da tempo il crowdfunding viene utilizzato per finanziare progetti creativi: film, campagne pubblicitarie o dischi. Come progetto personale, o su richiesta di un’azienda o anche come progetto studentesco. Ma la raccolta fondi non è l’unico modo per trovare finanziamenti. Nel nostro caso, per sapere come realizzare un film, dobbiamo presumere che le spese da affrontare saranno tante e che abbiamo sicuramente bisogno di più di una fonte di reddito. Vediamo quali possibilità ci sono.

Soft money o aiuti pubblici

Si tratta del denaro che puoi ottenere attraverso bandi pubblici, come quelli indetti dal Ministero della Cultura. Sul sito della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo puoi trovare tutti i finanziamenti del MIBACT (Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo): da quelli per progetti di lungometraggi, a quelli per la distribuzione, oltre alle agevolazioni fiscali. Se stai pensando a come realizzare un film, non esitare a prendere in considerazione questa opzione.

Hard money o investimenti privati

Ci sono produttori o aziende che hanno interesse a supportare un film. Questo perché l’attuale normativa permette ai soggetti privati che investono nel cinema e nell’audiovisivo di accedere al credito di imposta (tax credit) diviso per settori: produzione e distribuzione ed esercizio. L’investitore privato dopo aver destinato dei fondi per le spese di produzione detrae una percentuale dell’importo investito. 

Coproduzione

La coproduzione avviene quando diversi produttori si uniscono per sostenere insieme il costo economico della realizzazione di un film. Ogni soggetto potrà occuparsi di un particolare aspetto del progetto, o lavorare in sinergia. 

Prevendita dei diritti

A volte, quando una squadra non sa come finanziare un film, ricorre alla vendita dei diritti televisivi su canali TV o piattaforme digitali (Netflix, Amazon, ecc.) già prima di girare, o durante la lavorazione. Fondamentalmente è un modo per avere una base economica e allo stesso tempo sapere che il film verrà distribuito. Se però non hai mai girato un film, è un’opzione a priori fuori dalla tua portata. Di solito è riservato  a chi ha già esperienza nella produzione di contenuti di qualità.

Crowdfunding

Come ti abbiamo detto sopra, uno dei modi classici per finanziare un progetto audiovisivo è il corwdfunding. La raccolta fondi su Internet è stata a lungo utilizzata come supporto economico insieme alle alternative sopra menzionate.

Questo metodo di raccolta fondi è uno strumento utilissimo quando parliamo di piccole produzioni, serie o film. Di solito viene utilizzato da sceneggiatori o registi poco conosciuti che cercano di realizzare il loro progetto creativo. Un buon modo per coinvolgere nel tuo sogno amici e piccoli investitori. Anche una piccola donazione può essere di grande aiuto.

Esistono diverse piattaforme di crowdfunding utilizzate in Italia per raccogliere fondi per questo tipo di idee. Una delle più note è Produzioni dal basso, ma poche offrono l’esperienza, il supporto finanziario facile, veloce e sicuro di GoFundMe.

Se non sai ancora come funziona una campagna di crowdfunding, consulta alcuni dei nostri articoli. Puoi cominciare con questi: cos’è il crowdfunding, come funziona GoFundMe e tutto ciò che devi sapere sulle piattaforme di crowdfunding. Con questo metodo puoi guadagnare denaro rapidamente e permetterti di fare un piano economico realistico per il tuo progetto. Man mano che procedi con le varie fasi potrebbero uscire fuori altre spese da sostenere. Se dovesse succedere, devi solo aggiornare la tua storia e scrivere nuovi commenti per spiegare il motivo per cui sono sorti nuovi bisogni. Leggi con attenzione questo articolo su come raccogliere fondi in 8 semplici passi.

Hai intenzione di creare una campagna su GoFundMe per chiedere ad altre persone di supportarti finanziariamente per fare un film? Approfitta di questa occasione e divertiti a scrivere il testo in cui spieghi la tua richiesta. Non solo dovresti scegliere bene il titolo da dare al tuo crowdfunding, ma anche cercare di raggiungere quante più persone possibile, raccontando la tua idea. Mostra in modo trasparente la passione che metti nel realizzarla. Se i tuoi potenziali donatori vedono l’amore e la speranza riflessi nel tuo modo di parlarne, vorranno aiutarti. Non dimenticare di fare uno sforzo in più per scegliere con cura le immagini che abbinerai al tuo crowdfunding. Se vuoi dedicarti alla realizzazione di un film, mostra subito il tuo lato creativo. Questo permetterà a chi dona di poter vedere dall’inizio il talento su cui sta investendo.

Puoi anche dare un’occhiata a questo articolo su come avviare campagne di crowdfunding in team. Questo perché la creazione di un progetto audiovisivo richiede molte mani per essere realizzato. Ecco quindi che avrai bisogno di aiuto non solo finanziariamente ma anche nell’organizzazione. Più siete e più produttivo e veloce sarà l’intero processo.

Nel caso in cui desideri realizzare, ad esempio, un documentario per aiutare una specifica comunità, ti consigliamo di essere chiaro sulla causa che persegui. Se l’obiettivo del film è aiutare un progetto di solidarietà, hai molte più chance di avere successo. 

Raccogli fondi per fare il tuo film oggi

La creazione di un cortometraggio, un documentario o un film richiedono una solida base economica. Anche se il budget dipende sempre dal tipo di lavoro che intendi fare, è importante sapere di poter coprire le spese, per non restare spiazzati all’ultimo momento. Questo perché la qualità del tuo lavoro potrebbe risentirne fortemente. Se hai il desiderio di trasformare un’idea in progetto concreto, dovrai per prima cosa documentarti su come finanziare un film. Prova con la raccolta fondi e conta su GoFundMe per il successo della tua campagna. È sempre una buona giornata per cominciare a realizzare un sogno. Allora, cosa stai aspettando?

Crea ora la tua campagna