Raccogliere Fondi su GoFundMe Italia

Perché GoFundMe
| 8 min read Strategia per la raccolta fondi

Con oltre cinque milioni e 200mila euro raccolti nei primi otto mesi del 2019, GoFundMe Italia è la piattaforma di crowdfunding che ha ottenuto più fondi per le cause sociali nel minor tempo in Italia. Con punte di crescita che toccano il 500%, nel suo primo anno e mezzo di vita sono stati 8 i milioni donati per finanziare le numerose campagne a sostegno di terapie mediche, progetti ed emergenze. I destinatari sono persone che non hanno i mezzi per curarsi, spesso bambini malati e le loro famiglie, o chi vorrebbe studiare ma non può, per vincoli economici o culturali. Sorprendenti i risultati di GoFundMe Italia, che in soli 12 mesi ha raggiunto obiettivi che in genere si registrano in 3 o 4 anni. Ad esempio ospitando 4 delle 20 campagne mediche più importanti. Grande risonanza hanno avuto i casi di Calogero, il ventisettenne che è riuscito a curare il suo linfoma aggressivo a Tel Aviv grazie alla generosità dei donatori, e quello di Pamela, giovane mamma anche lei senza possibilità di guarigione in Italia, che con il crowdfunding è volata oltre confine per sottoporsi a nuovi trattamenti, riuscendo a ottenere la remissione della malattia. 

Chi utilizza GoFundMe esprime opinioni favorevoli soprattutto riguardo a fiducia e sicurezza, ingredienti vincenti, su cui la piattaforma punta molto. I consulenti rispondono a dubbi e domande sempre entro le 24 ore e nello stesso tempo le campagne vengono verificate e messe online. Inoltre c’è un team di comunicazione che riesce a dare grande visibilità alle raccolte fondi e raggiungere così più potenziali donatori. Rispetto ad altri siti, poi, GoFundMe non ha costi di commissione ed è l’unico ad offrire la Garanzia di protezione del donatore, un’ulteriore ed esclusiva garanzia, così i fondi raccolti arrivano in ogni caso al beneficiario, anche se dovessero verificarsi intoppi od ostacoli. Che comunque sono davvero rari, meno dello 0,001 per cento. 

Inizia a raccogliere fondi ora

Come raccogliere denaro in breve tempo

L’idea di organizzare una raccolta fondi è antica ed era già presente nella società greca e romana. A molti sarà capitato di provare a finanziare un progetto personale o ottenere una somma consistente per raggiungere uno scopo solidale. La prima domanda che ci poniamo in queste situazioni è: come fare una raccolta fondi? Ci sono diverse opzioni, alcune classiche come lotterie, mercati di solidarietà e aste. E altre più innovative. Con l’avvento di Internet si è aperto un mondo di possibilità, a cominciare dalla capacità di raggiungere ogni angolo del pianeta. Per iniziare abbiamo solo bisogno di una piattaforma che faciliti il ​​nostro lavoro, sia in sintonia con la nostra storia e ci aiuti a spiegare il motivo che ci spinge a organizzare una raccolta fondi personale.

Anni fa per avere finanziamenti a supporto di una buona causa dovevamo ricorrere a una lotteria, organizzare un mercato di solidarietà o vendere prodotti di merchandising. Molte di queste formule però non hanno dato i risultati sperati, anzi a volte le spese hanno superato il ricavato. Ora, invece, far parte di un progetto collettivo è più semplice e si comincia con un click. 

Il crowdfunding, uno strumento per la raccolta fondi online che ha dato vita a migliaia di progetti negli ultimi anni. È basato sul finanziamento collettivo, vale a dire sui contributi di diverse persone attraverso la rete: una maniera rapida ed efficace per raccogliere fondi. Ad agosto 2019 GoFundMe Italia ha compiuto il suo primo anno di vita e ha registrato donazioni sul sito italiano per oltre 8 milioni di euro con una crescita anno su anno che ha raggiunto un picco del 500%. 

Seleziona un obiettivo ragionevole

Le persone tendono ad essere piuttosto favorevoli a donare ad una campagna GoFundMe, che infatti a livello mondiale ha raccolto 6 miliardi di euro dalla sua nascita. Il primo passo per raccogliere fondi per una buona causa è definire l’obiettivo. Possiamo organizzare una campagna su GoFundMe per evitare la chiusura di un rifugio per animali, costruire una biblioteca, finanziare le magliette di una squadra di calcio amatoriale, pagare un intervento chirurgico o per la cura di una malattia. Ad esempio è stata aperta una campagna per aiutare i genitori di Elisa Pomarelli, una ragazza uccisa in modo brutale da un conoscente, a sostenere le spese del funerale e quelle legali. O ancora a Corato, in Puglia, un gruppo di giovani chiede aiuto online per ricomprare gli strumenti dell’Osservatorio Astronomico Andromeda rubati da ignoti. Tuttavia, non importa quanto sia buona la causa, la cosa più importante è che sia spiegata nel dettaglio e che abbia un obiettivo realistico.

Lo scopo finale della campagna è raccogliere fondi e per questo è essenziale trovare nuovi donatori. Pertanto, il primo step è specificare l’importo economico che intendiamo raggiungere e fissare una data entro cui vogliamo farlo. È fondamentale aprire un canale di comunicazione tra il creatore della campagna e i suoi possibili donatori e spiegare nel dettaglio come verrà impiegato il denaro.

Aumenta le possibilità di successo

Per far crescere le possibilità di successo della nostra campagna su GoFundMe in modo agile ed efficace possiamo raccontare la ragione che ci ha motivato ad avviare la campagna. Far sapere alle persone la spinta che ci muove a portare avanti il nostro progetto moltiplicherà il numero di gente disposta ad aiutarci. Magari non tutti diventeranno donatori, ma molti condivideranno il progetto accrescendone la diffusione. Così la rete di potenziali partecipanti alla nostra campagna GoFundMe si amplierà e, inoltre, potranno nascere nuove idee a sostegno del nostro crowdfunding.

Sapere come fare una raccolta fondi personale, richiede impegno. Non si tratta solo di raggiungere il pubblico con una storia che funzioni, è anche necessario mantenere una comunicazione costante con coloro che partecipano al progetto. Per fare questo dobbiamo aggiornare la campagna sia su GoFundMe che sui social network. In questo un sito come GoFundMe ci può aiutare molto, perché mette a disposizione un team di comunicazione che fa conoscere le campagne anche tramite i media. Altri consigli utili: includere un hashtag unico per la raccolta fondi personale e ringraziare i nostri donatori: sono loro che rendono possibile il successo del nostro progetto e dobbiamo assicurarci che si sentano parte di esso.

Metodi tradizionali e metodi innovativi

I metodi tradizionali per raccogliere fondi non sono più efficaci. Tra le nuove formule si distingue il crowdfunding, che gode negli ultimi anni di grande popolarità. Questo sistema permette a chiunque di raggiungere qualsiasi angolo del pianeta grazie alla potenza illimitata offerta oggi dai social network e da Internet. Con il finanziamento collettivo, una situazione economica svantaggiata non è più un freno e diventa possibile dare una mano agli studenti a continuare a sviluppare il loro talento, si può salvare una città dall’oblio, dare rifugio agli animali in pericolo, scongiurare la chiusura di luoghi emblematici delle nostre città. Come è accaduto con il bar Hobbit di Ventimiglia, simbolo di umanità e solidarietà, gestito da Delia, una donna che ha aperto le porte del suo locale a migranti, donne in difficoltà e senzatetto. Per supportarla sono stati raccolti oltre 40mila euro con il crowdfunding.

GoFundMe si distingue tra le piattaforme che operano per raccogliere fondi online. Il suo metodo semplice, efficiente e sicuro lo rende la soluzione migliore per privati, aziende e organizzazioni. GoFundMe è diventata la piattaforma numero uno per il fundraising. È il sito più economico perché senza commissioni, mentre altri siti trattengono tra il 5 e l’8 per cento del denaro donato. Tra l’altro, garantisce la protezione della donazione. Questo vuol dire che se si verifica un problema, GoFundMe accetta di rimborsare tutti i soldi al donatore. Inoltre, la piattaforma non ha limiti di tempo o di obiettivi.

Con GoFundMe non ci sono più scuse! Raccogliere fondi online o partecipare a una raccolta fondi organizzata da privati è oggi facile e immediato. Per avviare una campagna sulla piattaforma basta registrarsi. La procedura è gratuita e richiede solo pochi minuti. Può essere fatta da qualsiasi parte del mondo e su qualsiasi dispositivo, il che facilita un rapido lancio della campagna e la sua successiva gestione.

Comincia ad organizzare una raccolta fondi online su GoFundMe Italia oggi!

Chi decide di creare una raccolta fondi su GoFundMe può avvalersi della consulenza di esperti 24 ore al giorno e inoltre avere la tranquillità di affidarsi a una piattaforma che è già riuscita a raccogliere online oltre 5 milioni di euro. Non è solo un’applicazione leader, ma anche un riferimento per tutti coloro che si chiedono come raccogliere fondi per una buona causa. Ci sono molti problemi là fuori da risolvere, non possiamo più aspettare. Iscriviti a GoFundMe: è semplice, veloce e gratuito. Contribuisci anche tu a rendere il mondo un posto migliore.

Raccogli fondi ora su GFM