Come Creare un Hashtag della Raccolta Fondi che Ispiri gli Utenti a Effettuare Donazioni

riunione di lavoro
| 4 min read Promozione della campagna

Condividere la raccolta fondi sui social media è la chiave per far conoscere la tua causa. Un ottimo modo per aumentare consapevolezza e condivisione della raccolta fondi è utilizzare un hashtag ad essa associato. Un hashtag personalizzato consente agli utenti dei social media di rimanere sempre aggiornati sulla tua iniziativa e di effettuare una donazione se condividono la tua causa. Questi quattro suggerimenti possono risultarti utili per creare un hashtag al fine di indirizzare gli utenti verso la tua causa, aumentare le donazioni e aiutarti a #superare i tuoi obiettivi di raccolta fondi. 

Crea una raccolta fondi

Quattro consigli per creare un hashtag vincente

Hashtag e social media sono inseparabili: non è quasi pensabile che esistano individualmente. Poiché l’utilizzo dei social media per promuovere la raccolta fondi è uno dei modi migliori per aumentare le donazioni, includere gli hashtag è in questo senso fondamentale. Non sei sicuro di come creare un hashtag convincente? Dai un’occhiata ai suggerimenti qui sotto.

1. Scegli la piattaforma giusta

Pubblica i contenuti con il tuo hashtag sulla piattaforma in cui la tua audience è più attiva. Sebbene gli hashtag siano nati su Twitter, sono supportati sulla maggior parte delle principali piattaforme di social media. Twitter consente di cercare gli hashtag in molti modi diversi, ad esempio è possibile cercare gli hashtag “top”, ossia quelli più popolari o pertinenti, oppure visualizzare un determinato hashtag utilizzato solo dagli utenti seguiti. Anche altre piattaforme, come Instagram, Facebook e Pinterest supportano gli hashtag, perciò scegli le piattaforme più adatte alla tua raccolta fondi.

2. Inizia a ideare un hashtag

Quando hai scelto la piattaforma perfetta, pensa ad alcune idee creative per l’hashtag. Ti consigliamo di scegliere un titolo della raccolta fondi che includa l’hashtag, per attirare subito l’attenzione degli utenti; poi, pensa alle parole che vuoi assolutamente includere per rendere l’hashtag unico e facile da capire. AdEspresso consiglia di utilizzare hashtag piuttosto brevi: “deve essere composto da poche parole o una frase breve, ma non deve includere troppe parole che creino una frase complessa”.

Inoltre, presta attenzione ai caratteri supportati negli hashtag: è incoraggiato l’utilizzo di numeri e lettere maiuscole, ma non quello di simboli e punteggiatura. Dai un’occhiata ad alcuni hashtag coinvolgenti e creativi che ci hanno aiutato a rendere famose alcune raccolte fondi:

#WarmerTogether_Jo

Questo hashtag appartiene a una raccolta fondi per fornire fonti di riscaldamento a un campo profughi a Gaza in Giordania, Israele. Grazie all’accattivante hashtag, gli organizzatori di questa raccolta fondi sono riusciti a raccogliere quasi 10 000 £ per acquistare coperte, stufe, vestiti, scarpe e altri oggetti per i profughi.

#DaniStrong

Una notte di luglio a Toronto, una persona armata ha iniziato a sparare al di fuori del ristorante affollato dove Dani stava cenando. Siccome Dani all’epoca era una studentessa di infermieristica, ha iniziato subito a correre verso il suono degli spari con il suo fidanzato, un medico, per assistere chiunque fosse ferito. Dopo essere rimasta colpita da uno sparo, Dani ha subito diversi interventi chirurgici per poter camminare di nuovo. Quando le persone hanno iniziato a sostenere la sua causa, grazie alla raccolta fondi è riuscita a totalizzare quasi 220 000 $.

#ThumbsUpForCharlie

A due anni, a Charlie è stato diagnosticato un raro tumore al cervello vicino al tronco encefalico. I costi dell’intervento chirurgico, della degenza e del viaggio erano insostenibili per Charlie e la sua famiglia, quindi la loro rete di sostenitori ha iniziato una raccolta fondi arrivando a totalizzare oltre 140 100 £. Il loro hashtag creativo è stato ispirato dal carattere allegro e dalla positività di Charlie.

3. Cerca il tuo hashtag

Dopo aver selezionato alcune opzioni per l’hashtag, cercale nelle diverse piattaforme per vedere se sono state utilizzate in precedenza ed elimina quelle già presenti: in questo modo potrai individuare l’hashtag perfetto per la tua raccolta fondi. Assicurati di scegliere un hashtag mai usato prima, per non interferire con altre raccolte fondi o confondere i potenziali donatori.

4. Promuovi la tua causa

Dopo aver creato la raccolta fondi e l’hashtag, iniziane la promozione. Sii coerente quando usi il nuovo hashtag in tutti i tuoi post e dai spazio alla creatività aggiungendo immagini e video per coinvolgere il tuo pubblico. Non dimenticare di usare un paio di volte l’hashtag anche all’interno della storia della raccolta fondi.

Inoltre, puoi ispirare i tuoi amici a usare lo stesso hashtag quando condividono la raccolta fondi e la storia: un piccolo aiuto dalla tua community online può portare molto lontano.

Inizia a raccogliere più denaro con l’aiuto di un hashtag

Creare un hashtag è un modo unico per raccontare la tua storia e raggiungere più utenti sui social media. Un hashtag non solo può consentire a più utenti di leggere la tua storia e aiutarti a ricevere più donazioni, ma può anche rappresentare il tuo punto di svolta nel crowdfunding. Dopo aver pensato all’hashtag perfetto, iscriviti per creare la raccolta fondi e approfitta delle raccolte fondi su GoFundMe.

Crea una raccolta fondi

Written by Paige Kutilek

I'm keen on creating meaningful and thoughtful content that will have an impact. I'm a dedicated individual with a creative touch who is always eager to learn more.