Strategie per fidelizzare i donatori: sei consigli per incentivare le donazioni ricorrenti

four friends hugging
Jenna Davis
|7 min read

Strategia per la raccolta fondi

Anche se avviare una raccolta fondi può richiedere meno di cinque minuti, il lavoro più importante viene svolto dopo il lancio della campagna. Una volta che le donazioni iniziano ad arrivare, è fondamentale entrare in contatto con i tuoi sostenitori per massimizzare i risultati delle tue attività di crowdfunding.

In questo modo ottieni un duplice vantaggio: fai sentire apprezzati i tuoi donatori e ne tieni vivo l’interesse nei confronti della tua causa.

Quindi come si fa a incoraggiare le persone a donare di nuovo in futuro? Abbiamo raccolto sei delle nostre idee preferite per aiutarti ad aumentare la fidelizzazione dei donatori e instaurare legami con i tuoi più grandi sostenitori.

1. Ringrazia i donatori

Immagina di inviare un regalo a qualcuno per posta e di non ricevere alcun ringraziamento. È semplice: la gente ama sentirsi apprezzata. Lo studio Donor-Centered Fundraising ha evidenziato che il 93 % dei donatori tende a donare di nuovo se riceve un messaggio di ringraziamento personalizzato e tempestivo, soprattutto se inviato entro 48 ore dalla donazione.  

Se una breve nota di ringraziamento può avere un impatto del genere sulla ricorrenza delle donazioni, vale assolutamente la pena contattare i tuoi sostenitori. Per fortuna, ringraziarli tutti tramite GoFundMe non richiede molto sforzo. Una volta effettuato l’accesso all’account, puoi inviare ringraziamenti con pochi clic. Puoi anche decidere di inviare un messaggio standard o personalizzarne il testo.

Se ti servono consigli su come creare il messaggio di ringraziamento perfetto, leggi il nostro articolo di blog  Come scrivere una lettera di ringraziamento ai donatori. Se invece preferisci metodi meno tradizionali, lasciati ispirare dai 20 modi per ringraziare i donatori.

2. Scrivi un aggiornamento della tua raccolta fondi

I tuoi donatori vogliono conoscere l’effetto dei propri sforzi sulla tua iniziativa. Uno studio condotto da Software Advice ha evidenziato che al 60 % dei donatori fa piacere leggere storie sul modo in cui ha personalmente contribuito al successo della tua causa.

Tenere informati i donatori è una strategia di fidelizzazione collaudata. Ecco perché:

Gli aggiornamenti mostrano l’effetto delle donazioni

Può sembrare scontato, ma se le persone vedono che il loro contributo è stato utile, sono molto più propense a donare di nuovo.

Gli aggiornamenti aumentano la trasparenza

Se fornisci un riepilogo dettagliato dei costi e di come hai impiegato i fondi fino al momento presente, dimostri ai donatori che stai tenendo fede al tuo impegno.

Gli aggiornamenti mantengono la tua causa in primo piano

Aggiornamenti accurati ricordano ai donatori che continui a raccogliere fondi e che hai ancora bisogno di aiuto. Gli aggiornamenti vengono inviati in automatico via e-mail ai donatori che si sono iscritti, in modo che possano leggere le ultime notizie direttamente dalla loro casella di posta in arrivo.

Gli aggiornamenti si possono usare anche per ringraziare

Sfrutta un aggiornamento per pubblicare un ringraziamento speciale a un sostenitore importante. Questo riconoscimento pubblico farà sì che il donatore si senta apprezzato e motivi altre persone a donare.

Una volta pubblicato l’aggiornamento, non dimenticare di diffonderlo sui tuoi canali social. Hai bisogno di una guida su come scrivere un aggiornamento avvincente? Leggi i nostri suggerimenti su come scrivere un aggiornamento della tua raccolta fondi per farti un’idea.

3. Organizza raccolte fondi per la comunità

Anche se Internet è comodo, spesso una richiesta di aiuto fatta di persona è molto più efficace. In più, un evento di raccolta fondi raduna la comunità e richiama donatori e potenziali donatori in un contesto divertente.

Organizzare una cena o un pranzo in cui tutti devono portare qualcosa da mangiare è un modo fantastico per riunire amici intimi e familiari e informarli sull’impatto che hanno avuto le loro donazioni.

Organizzare un evento più incentrato sulla comunità come una lotteria pubblica, un’asta o una vendita di prodotti da forno, d’altra parte, può favorire il coinvolgimento di persone al di fuori della tua cerchia di contatti. Inoltre, dimostra ai potenziali donatori che sei disposto a restituire il favore.  

Puoi contattare le aziende locali per chiedere se vogliono ospitare il tuo evento in cambio dei clienti che potrai portare. Possono anche accettare di donare una certa percentuale delle vendite a favore della tua causa.

Quando organizzi un evento, non dimenticare di:

  • Creare volantini per la tua campagna e distribuirli durante l’evento, in modo che le persone possano trovare facilmente la tua raccolta fondi online
  • Scattare foto dell’evento e pubblicarle in un aggiornamento successivo per mantenere attiva la campagna

4. Usare i social per ricordare ai donatori che stai ancora raccogliendo fondi

L’utente medio trascorre circa 24 ore alla settimana su Internet, quindi è una buona idea sfruttare le piattaforme social per spingere le persone ad agire. Ecco alcuni dei canali social più popolari che puoi sfruttare per ricordare ai tuoi donatori che hai ancora bisogno di loro:

  • Facebook
  • Instagram
  • Snapchat
  • Pinterest
  • Twitter

Facebook è l’ideale per condividere la tua campagna, poiché rimane la piattaforma social più popolare, preceduta solo da YouTube. Pubblicando un aggiornamento su Facebook o condividendo l’URL della tua raccolta fondi indirizzerai le persone a GoFundMe, dove potranno leggere tutta la tua storia e donare.

Come usare Facebook per la tua campagna

  • Crea una pagina Facebook apposita per la tua causa e invita i tuoi amici a mettere “Mi piace”.
  • Se opportuno, pubblica il link a GoFundMe nei gruppi Facebook a cui sei iscritto.
  • Pubblica un aggiornamento su Facebook, poi tagga alcuni donatori e ringraziali pubblicamente.
  • Chiedi a due o tre amici di condividere il tuo post di Facebook sul proprio diario per dare visibilità alla tua causa.
  • Leggi il nostro articolo di blog Raccolta fondi con Facebook per principianti per ulteriori suggerimenti.

Anche se Facebook è la piattaforma social più popolare, non dimenticare di sfruttare anche le altre, in modo da non limitarti a un unico pubblico.

5. Vai oltre i messaggi sui social

Se hai già sfruttato al massimo le potenzialità di Internet o se vuoi semplicemente ampliare il tuo raggio d’azione, potrebbe essere il momento di tornare alle basi. Una lettera scritta a mano, un messaggio, una telefonata o un’e-mail personalizzata possono rappresentare un piacevole cambiamento rispetto al confronto online.

Contattare i tuoi donatori singolarmente anziché pubblicare messaggi in blocco sui social media dimostra anche che tieni davvero alle persone che sostengono la tua causa.

Un modo poco impegnativo per diffondere il tuo messaggio offline consiste nel creare un volantino del tuo GoFundMe e distribuirlo nella tua comunità. Puoi anche chiedere ad alcune delle tue aziende locali preferite se sono disposte a esporre il tuo volantino nel loro negozio.

Dai un’occhiata ai 42 modi per condividere il tuo messaggio offline per altri spunti su come aumentare la visibilità della tua campagna offline.

6. Scrivi un messaggio creativo per chiedere di donare ancora

È probabile che molti dei tuoi donatori vogliano contribuire di nuovo alla tua causa, ma devi ricordarglielo.

Quando chiedi una seconda donazione, tieni presente questi punti:

Sii positivo

Contattare i donatori con un atteggiamento speranzoso può davvero fare la differenza. Il vecchio adagio secondo cui si prendono più mosche con una goccia di miele che con una botte d’aceto esiste per un motivo.

Trasmetti un senso di urgenza

Se ad esempio ti restano solo 17 giorni per raggiungere il tuo obiettivo, comunicalo ai donatori. Una scadenza temporale specifica ricorderà loro che hai ancora bisogno di aiuto, e in fretta.

Annuncia una maratona di donazioni

Comunica a tutti che è scattata l’ora X e che vuoi vedere quanti soldi riesci a raccogliere nelle successive 24 ore. Invita le persone a coinvolgere i propri amici in questa iniziativa.

Metti le cose in prospettiva

Le persone sono più propense a donare quando sanno che il loro contributo farà davvero la differenza. Fai due conti e comunica alla gente che una donazione di 5 dollari da 30 persone ti permetterà di raggiungere il tuo obiettivo.

Incentiva subito le donazioni ricorrenti

Chiedere aiuto non è mai facile, ma è importante tenere presente che hai già un bacino di utenti che si interessa a te e alla tua causa.

Se rendi una tua priorità tenere informati i tuoi sostenitori ed esprimere la tua gratitudine per il loro aiuto, allora avrai tutte le carte in regola per raggiungere e addirittura superare il tuo obiettivo di raccolta fondi.

Non hai ancora lanciato la tua iniziativa su GoFundMe? Avvia il tuo crowdfunding gratuito oggi e comincia a raccogliere fondi per la tua causa.

Crea una raccolta fondi gratuita

Jenna Davis

About Jenna Davis

I have a passion for storytelling and love creating a variety of content for a wide range of audiences. Once, I frolicked on the beach with about 30 miniature horses. I bring it up every chance I get.

Siamo i migliori nel settore della raccolta fondi online

security dashboard level handout mobile contact chart bar 33 customer support world 2
Garanzia di protezione del donatore

GoFundMe ha una garanzia per la raccolta fondi.

Impostazione semplice

Puoi personalizzare e condificere la tua campagna GoFundMe in pochi minuti.

Tariffa dello 0% per il servizio

Non ha tariffe di servizio per la piattaforma, quindi puoi tenere quasi tutto il denaro che raccogli.

App mobile

L'app di GoFundMe rende semplice la creazione e la gestione delle campagne.

Condivisione sui Social

I social media sono uno strumento importante per far conoscere la tua campagna e ottenere più aiuti.

Consulenza di esperti 24/7.

I nostri rappresentanti del team Customer Happiness rispondono a tutte le tue domande, giorno e notte.