Quali Fatti di Coronavirus Sapere

hands typing on a laptop
| 7 min read Promozione della campagna

Poiché il COVIS-19 si diffonde rapidamente in tutto il mondo, è fondamentale cercare informazioni e sapere come preservare la tua salute e quella dei tuoi cari. Anche se è difficile conoscere cosa riserva il futuro, avere le informazioni corrette può ridurre la paura e l’ansia per il Coronavirus e aiutarti a essere pronto.

Le seguenti notizie sul COVID-19 sono state tratte direttamente dall’Organizzazione mondiale della sanità e dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Dona ora

Cos’è il Coronavirus e come si diffonde?

Il nuovo coronavirus, chiamato anche COVID-19, è una malattia infettiva che ha avuto origine a Wuhan, in Cina, e si è diffusa in tutti i continenti ad eccezione dell’Antartide.

Il virus si può prendere entrando in contatto con le goccioline respiratorie di una persona infetta. Queste goccioline si diffondono attraverso la tosse e lo starnuto. È anche possibile contrarre il COVID-19 toccando una superficie contaminata dal virus e poi il proprio viso. Gli scienziati stimano che il virus possa vivere sulle superfici per qualche ora.

  • Circa l’80% delle persone infette da COVID-19 guarisce senza alcun trattamento speciale
  • 1 ogni 5 persone infette avrà bisogno di cure ospedaliere
  • Le persone di età superiore ai 60 anni e quelle con patologie mediche pregresse sono maggiormente a rischio di sviluppare complicanze da coronavirus

Quali sono i sintomi del Coronavirus?

I principali sintomi del Coronavirus sono: 

  • Febbre
  • Tosse secca
  • Stanchezza
  • Difficoltà respiratorie e fiato corto

Alcune persone che hanno preso il virus potrebbero manifestare raffreddore, influenza e diarrea, invece altre non notare alcun sintomo. Il periodo di incubazione del virus è tra 1-14 giorni.

Come puoi proteggerti dal Coronavirus?

È importante creare abitudini che ti mantengano in buona salute, per questo è importante cercare notizie sul Coronavirus verificate e provenienti da fonti autorevoli. Ecco quattro modi per ridurre le possibilità di contrarre il coronavirus:

1. Lava spesso le mani

Il modo migliore per proteggersi dalle infezioni è lavarsi spesso le mani con acqua e sapone per almeno 40 secondi. Puoi anche usare un disinfettante che contiene almeno il 60% di alcol. Evita inoltre di toccarti il ​​viso.

2. Restare a casa

È importante rimanere nella propria abitazione e uscire solo in caso di necessità, rispettando sempre la distanza di sicurezza di almeno un metro: per esigenze lavorative, fare la spesa, andare in farmacia e sottoporsi a visite mediche urgenti. Dopo il decreto del presidente del Consiglio dell’11 marzo in tutta Italia sono stati chiusi pub, bar e ristoranti e restano in funzione solo negozi che vendono beni di prima necessità. Restano chiuse le scuole, la maggior parte delle aziende ha attivato lo smart working, mentre continuano a lavorare le industrie, ma devono garantire “misure di sicurezza” per prevenire il contagio. Per sapere quali attività commerciali nello specifico restano aperte si può consultare il sito del Ministero della Salute. Fondamentale è restare informati e monitorare le notizie sul Coronavirus, anche per evitare multe e sanzioni in caso di violazione delle leggi.

3. Non toccare altre persone

Strette di mano, battere il cinque e abbracciare fanno parte della nostra vita quotidiana, ma è importante sostituire queste abitudini con altre nuove, per evitare di diffondere il coronavirus. Invece di strette di mano, prova un cenno del capo o usa il pollice in alto.

4. Pulisci le superfici regolarmente

Prendi l’abitudine quotidiana di disinfettare le superfici che tocchi spesso con un prodotto disinfettante. Alcuni esempi di superfici high-touch sono maniglie delle porte, interruttori della luce e telefoni.

5. Informati sulle linee guida locali

Rimanere aggiornati sulle disposizioni delle autorità sanitarie pubbliche locali è importante man mano che la situazione del COVID-19 si evolve.Il Governo monitora l’evoluzione dei contagi e dà man mano indicazioni su come comportarsi.

Cosa devi fare se pensi di aver contratto il coronavirus? 

Se pensi di essere stato esposto al COVID-19 o di avere febbre e problemi respiratori, dovresti chiamare immediatamente un operatore sanitario.

Segui queste linee guida:

  • Resta a casa e contatta il tuo medico curante o uno dei numeri verdi regionali
  • Lavati spesso le mani e metti un fazzoletto davanti alla bocca per tosse e starnuti.
  • Disinfetta regolarmente le superfici che tocchi frequentemente.
  • Cerca di limitare il contatto con gli animali domestici e, se possibile, chiedi a un altro membro della famiglia di prendersi cura di loro fino a quando non stai meglio.
  • Non condividere oggetti per la casa con altre persone, come asciugamani, bicchieri o utensili.
  • Chiama subito il medico se i sintomi peggiorano.
  • Chiama il 112 solo in caso di emergenza, se ad esempio avverti problemi respiratori, e informa l’operatore di sospettare di avere il COVID-19.
  • Parla con il tuo medico e concorda il tempo di isolamento in una camera separata dagli altri familiari.

Per maggiori dettagli, consulta l’elenco completo delle istruzioni del Ministero della Salute su cosa fare quando sei malato di coronavirus.

Alcuni miti diffusi sul Coronavirus

È facile che la disinformazione dilaghi quando c’è una forte preoccupazione per una malattia, per cui alle notizie sul COVID-19 accertate si mischiano le fake news e quindi è importante assicurarsi di informarsi in modo corretto. Di seguito sono riportati alcuni dei miti più comuni su COVID-19.

Il Coronavirus sopravvive in ambienti caldi e umidi?

La temperatura esterna di un luogo non ha alcun effetto sul COVID-19. La malattia può essere trasmessa in climi caldi e umidi, nonché in climi freddi. Secondo il Ministero della Salute non ci sono notizie certe riguardo al comportamento del virus con l’arrivo delle temperature alte, se, ad esempio, la trasmissione diminuirà come avviene per l’influenza stagionale. 

Alcune razze o etnie hanno maggiori probabilità di contrarre il Coronavirus?

Alcune razze o etnie, inclusi i cinesi americani o le persone di origine asiatica, non sono più sensibili al coronavirus. Puoi fare la tua parte per fermare la diffusione della paura e della disinformazione facendo sapere ad altre persone che l’appartenenza a una determinata etnia non comporta maggiori probabilità di contrarre o diffondere il COVID-19.

Esiste un vaccino o una cura per il Coronavirus?

Non ci sono vaccini o cure per il COVID-19 in questo momento. Gli scienziati stanno testando trattamenti farmacologici e l’OMS sta aiutando a organizzare gli sforzi per lo sviluppo di vaccini.

Puoi fermare il Coronavirus bevendo tanta acqua?

L’acqua potabile non blocca il coronavirus, contrariamente a quanto si legge su Internet. Alcuni post affermano che sorseggiare acqua ogni 15 minuti può lavare il virus nello stomaco, dove verrà ucciso dagli acidi, ma non esiste una base medica a supporto di questa indicazione.

Gli antibiotici possono uccidere il Coronavirus? 

Gli antibiotici funzionano solo su infezioni batteriche, non su virus. Nessun antibiotico è efficace nel trattamento del COVID-19.

Spruzzarsi addosso candeggina, cloro o alcool può uccidere il virus?

Nebulizzare sul tuo corpo candeggina, cloro o alcool non ucciderà il COVID-19. Usate così, queste sostanze possono invece essere dannose per la tiua salute.

H2: In un momento di incertezza, puoi fare davvero la differenza

Oltre 5000 persone in tutto il mondo sono morte per coronavirus e altre centinaia di migliaia si sono ammalate. Molti di questi non hanno un’assicurazione sanitaria o i mezzi finanziari per pagare le bollette mentre sono senza lavoro, ma hai il potere di agire. Tanti hanno pensato di organizzare una raccolta fondi per Coronavirus, per aiutare chi in questo momento ha grandi difficoltà. Fai clic sul pulsante “Dona” di seguito per scoprire come puoi aiutare gli altri a rimanere in salute e a prevenire e contenere la diffusione di COVID-19.

Dona ora